Se vedi tutto strano devi riaggiornare la cache del tuo browser. premendo CTRL + F5. E' dovuto all'aggiornamento del forum.

pochi ma sicuri

Strategie non automatizzate sul forex.
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

Ho cambiato la firma :o poteva essere più bella, ma al momento ho questa!!!
E' un conto demo contest di Octa che stavo usando per provare l'EA Robinho, tolto dopo pochi giorni, mi ha fatto solo perdere un bel 40% di quello che avevo guadagnato a mano.
Al momento sono indeciso se usare questo conto per provare una tecnica che ho trovato in giro, o restare fedele alla mia. Meglio usarle entrambe.
L'idea è quella di seguire i risultati di questo demo e poi passare dal prossimo mese ad un altro demo molto più impegnativo con 100.000 di partenza
Resta un demo perciò prima viene la mia operatività in reale poi quella del demo!!!! :D
Avatar utente
achab
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer giu 01, 2016 10:13 am

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da achab »

Ciao e buongiorno a tutti.
Io capisco perfettamente la fatica del Trading discrezionale, ce ne vuole tanta e, quindi, la soddisfazione di mostrarla è condivisibile.
Personalmente ho compreso, negli anni, che il mio modo di tardare su un demo e su un Real era così diverso che non c'era modo di trovare un nesso logico e statistico, pertanto lo abbandonai.

Nella mia firma ho messo solo un conto demo solo perché la strategia è ancora attiva solo su quello, per dare un'idea di continuità. Ma è immediatamente rapportabile all'operatività in REAL (con ben 5 conti, del resto).

Trovo, infatti, giusto che chiunque si possa fare un'opinione su dati veri, ivi compresa la differenza tra demo e REAL, che esiste sempre. E sempre a svantaggio del conto REAL, per un motivo o per un altro.

Concordo con positiveday sul "non dense": di sicuro non c'è nulla: anche le banche possono fallire (e la tendenza di questi ultimi tempi non è a favore di un miglioramento). Quindi nessuna sicurezza, solo una probabilità di perdere sempre e tutto il capitale (magari solo una volta ogni 100 anni).


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
May the green pips be with us. Always!
/achab

Alcuni dei miei conti? Clicca qui.
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

Io capisco perfettamente la fatica del Trading discrezionale, ce ne vuole tanta e, quindi, la soddisfazione di mostrarla è condivisibile.
Personalmente ho compreso, negli anni, che il mio modo di tardare su un demo e su un Real era così diverso che non c'era modo di trovare un nesso logico e statistico, pertanto lo abbandonai.
si, potrei evitare di fare demo, potrei evitare di mostrare la mia fallibilitaà, dovrei evitare di cercare nuove strategie e nuovi indicatori, creano confusione. Ma mi piace :P
Avatar utente
achab
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer giu 01, 2016 10:13 am

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da achab »

dc881 ha scritto:si, potrei evitare di fare demo, potrei evitare di mostrare la mia fallibilitaà, dovrei evitare di cercare nuove strategie e nuovi indicatori, creano confusione. Ma mi piace :P
E perché dovresti evitare di cercare nuove strategie? E' quello che mi propongo frequentando questo posto... E, credo, quello che la maggioranza si propone.

Quindi, diciamo "si" alla ricerca e sperimentazione.
:)
May the green pips be with us. Always!
/achab

Alcuni dei miei conti? Clicca qui.
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

Achab, si fa confusione!!!! non c'é il meglio del meglio, ma l'uso migliore del meglio :oops:
Siamo tutti alla ricerca di un treding "facile" , non esiste, tutto è fallibile. ottimiziamo quello che che da frutti e siamo a posto!!
Questo thread era partito con altri intenti, ma lo voglio continuare con il rendere l'obiettivo dell1% più fattibile, più solido, più perseguibile.
Avatar utente
positiveday
Amministratore
Messaggi: 1909
Iscritto il: sab mag 28, 2016 9:23 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da positiveday »

dc881 ha scritto:Questo thread era partito con altri intenti, ma lo voglio continuare con il rendere l'obiettivo dell1% più fattibile, più solido, più perseguibile.
A costo di ripetermi, ribadisco il concetto che non è una questione dell'1% 2% 3% la questione è che se hai un trading system affidabile avrà questi punti :
A) guadagni alterni
B) un rapporto risk/reward credibile
C) un andamento "medio" della curva del saldo che salga col passare del tempo

Spiegazione punto A :
I trading system che vincono sempre sono solo per i polli e per i truffatori/ludopatici che li offrono. Qualsiasi trading system avrà periodi di gain e di loss.
Ovviamente più ci saranno trades e più probabilmente (non è detto) queste oscillazioni saranno limitate nel tempo e più lineare sarà la media della curva.

Spiegazione punto B :
Un trading system che rischia il 40% per guadagnare un 2% è da buttare nel cesso in partenza. Deve sempre esistere un livello di pips, money loss oltre il quale si chiude l'ordine e si ricomincia.
Se non c'è prima o poi ci si fuma il tutto o si perde la metà del saldo.

Spiegazione punto C :
Si, la curva del saldo deve salire col tempo, il tempo può essere di sei mesi almeno, un anno meglio, di più ancora meglio.

Poi quando hai un trading system valido è a scelta del trader applicare un Money Management accettabile.
Certamente se parto da un trading system con un RR enorme (Risk / Reward) per fare l'1% al giorno dovrò magari rischiare il 20% al giorno, suicidio.
Se per fare invece l'1% al giorno dovrò rischiare il 2% allora può essere. Sempre ammesso di sapere che rapporto c'è tra le volte che guadagno e quelle che vado in loss.
Se ho un loss del 2% alla settimana e ho 3 giorni dove guadagno l'1% forse me la cavo, ma la media non sarà più l'1%.

Purtroppo un trader manuale non avrà mai dei dati statistici sul trading system che adotta se non tradandoci e solo facendo passare dei mesi.
Differente chi utilizza trading system automatici che, se ben fatti, offrono una statistica passata su cui fare un minimo di affidamento.
:)
Trovi interessanti i contenuti di forexometro? Considera la possibilità di iscriverti! :mrgreen: e poi di partecipare ...
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

parto dicendo che il Signor Positiveday spero faccia, come sempre, farmi riflettere e dubitare delle mie convinzioni. Grazie Carlo

la mia operatività fino a qualche settimana fa era solo su EU, ora ho aggiunto anche GU. troppo bello e volatile per lasciarlo muoversi senza partecipre. :!: :!: :!: :!: :!: :!:

Il TF usato per lo scalping? 1 minuto
la visione del mercato? Pitchfork sul 5 minuti
la tendenza del mercato? tutti i tf fino al settimanale usando soprattutto ichimoku e macd con inserito lo stochastic. Tutti dati di default.

Ci sono ancora tre indicatori da inserire, ma ...... adesso partono le qualifiche di F1
comunque se anche scrivessi tutto quello che mi fa entrare a mercato, mancherebbe ancora la sensibilità, l'esperienza, la "visione" personale.... ad un amico recentemente ho fatto questo esempio:
Ma come fai a risolvere questo problema? non l'hai mai fatto.
sono un musicista, so come funziona la musica, non ho mai composto, ma so che potrei farlo. Il risultato potrebbe non essere eccezionale, potrebbe essere una composizione come tante altre, ma sono sicuro che riuscirei a portarla termine. :D
vi garantisco che il vino di oggi era molto buono :roll:
Avatar utente
positiveday
Amministratore
Messaggi: 1909
Iscritto il: sab mag 28, 2016 9:23 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da positiveday »

dc881 ha scritto:parto dicendo che il Signor Positiveday spero faccia, come sempre, farmi riflettere e dubitare delle mie convinzioni. Grazie Carlo
haha, mah, le opinioni degli altri può capitare che servano come spunto di riflessione, magari ogni tanto qualcuno non ne spara di assurde.

dc881 ha scritto:Il TF usato per lo scalping? 1 minuto
la visione del mercato? Pitchfork sul 5 minuti
la tendenza del mercato? tutti i tf fino al settimanale usando soprattutto ichimoku e macd con inserito lo stochastic. Tutti dati di default.
Ci sono ancora tre indicatori da inserire, ma ...... adesso partono le qualifiche di F1
comunque se anche scrivessi tutto quello che mi fa entrare a mercato, mancherebbe ancora la sensibilità, l'esperienza, la "visione" personale....
Non che non abbia mai tradato manualmente. Quello che non mi piace è che la "discrezionalità" (la parola che usano quelli che fanno i corsi di trading manuale) è il 50% e se quel giorno la tra "discrezionalità" ha preso una cantonata ti può salvare solo un MM rigidissimo.
Per MM rigidissimo, oltre a significare un loss massimo per trade o sequenza di trades, anche come massimo numero di trades/sessioni inviate in una giornata.
Sennò in quel giorno non rischio un "x" percento del mio capitale ma molto di più.

Certe volte ho raddoppiato il conto in un giorno, ma non significa che poi si può fare come abitudine.
Certo, questo lungo periodo di mercato laterale relativamente "facile" al trading manuale permette anche a trading system manuali della nonna di guadagnare.
Ma se non c'è un metodo ferreo dietro non c'è nulla.

Dal mio punto di vista, un trading manuale, se fosse "sano" dovrebbe essere così perfettamente codificato e ripetibile da poter essere automatizzato per testarne la resa nei periodi storici passati.
Sennò è sempre un navigare a vista, ad occhio a "discrezione" e per me è una cavolata nera.

Esistono comunque tools per effettuare trading manuale nel backtest visuale di MT4.
Così il trader si mette lì, magari un anno fa, col suo kit di indicatori e prova a tradare manualmente su serie storiche passate.
dc881 ha scritto:vi garantisco che il vino di oggi era molto buono :roll:
Benissimo, allora un brindisi alla tua (salute/fortuna/ecc. ecc.)!
:D
Trovi interessanti i contenuti di forexometro? Considera la possibilità di iscriverti! :mrgreen: e poi di partecipare ...
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

Quello che non mi piace è che la "discrezionalità" (la parola che usano quelli che fanno i corsi di trading manuale) è il 50% e se quel giorno la tra "discrezionalità" ha preso una cantonata ti può salvare solo un MM rigidissimo.
Per MM rigidissimo, oltre a significare un loss massimo per trade o sequenza di trades, anche come massimo numero di trades/sessioni inviate in una giornata.
Parti veramente alla grande :oops: Questo è il trdaing discrezionale. puoi metterci tutti gli ingredienti/indicatori che vuoi, ma questo fa la differenza. Ottimo
Avatar utente
dc881
Messaggi: 228
Iscritto il: gio giu 02, 2016 1:00 pm

Re: pochi ma sicuri

Messaggio da dc881 »

Certo, questo lungo periodo di mercato laterale relativamente "facile" al trading manuale permette anche a trading system manuali della nonna di guadagnare.
Si può bruciare tutto ugualmente... e secondo me è proprio questa la differenza. Io lo vedo in trend (ribassista) tu/altri in laterale. Il comportamento deve cmq essere ferreo. Per questo ti avevo chiesto l'EA che chiudesse accettando una perdita massima. (grazie ancora)
Bisogna non arrivarci mai, e casomai accettare la aperdita prima, ma cmq sapere qual'é il limite a cui fermarsi è già tanto.... altrimenti al 100% si brucia tutto.
Sennò è sempre un navigare a vista, ad occhio a "discrezione" e per me è una cavolata nera.
Dalla mia esperienza è proprio così!!! a parte la cavolata nera :lol: Quanto testo un EA e non entra quando sarei entrato io o lascia tanti punti facili sul piatto mi vien voglia di programmare, la spinta finisce subito, non son capace e torno a fare il discrezionale con l'incognita che lo contraddistingue.
il trader si mette lì, magari un anno fa, col suo kit di indicatori e prova a tradare manualmente su serie storiche passate.
Ma sai quante volte l'ho fatto, quante volte ho fatto simulazioni? E' la velocità che è diversa.... a rallentatore (reale) è molto più complicato cogliere i movimenti importanti. Mica puoi pretendere di andare alla velocità reale nelle simulazioni, ti serve una vita parallela :lol:
Rispondi