Il Pattern Testa e Spalle

spallatestaspallaIl pattern testa e spalle è uno dei più datati e conosciuti nella comunità dei traders. E’ un pattern di inversione che spesso viene individuato durante trend rialzisti.
La sua formazione inizia con un deciso trend rialzista interrotto da una piccola correzione (formando la spalla sinistra).

Banner

Ultime dal Forum

Anyoption
G20: 456 miliardi in più al FMI
Martedì 19 Giugno 2012
g20_2012Al vertice dei leader del G20 domina la volontà di ripristinare la fiducia dell'euro, superare la crisi finanziaria europea e stabilizzare le banche. Il Fondo monetario internazionale ha aumentato la propria capacità di prestito di 456 miliardi di dollari per proteggere il resto dell'economia mondiale.

ActivTrades Tour

Ad alimentare il firewall contribuiscono anche le economie emergenti Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. L'aumento potrà essere usato, secondo il direttore del Fondo Lagarde, per sostenere una seconda linea di difesa.

Il presidente Barack Obama e il cancelliere tedesco Angela Merkel, di fronte alla pressione degli Stati Uniti e dei colleghi europei a fare di più per arginare la crisi, si sono incontrati prima del vertice, dopo lo scambio di accuse  nelle ultime settimane sulla responsabilità dei disordini.

I due si sono detti d'accordo sulla necessità di compiere ulteriori passi verso l'integrazione politica dell'Eurozona, ed il presidente Usa  si è detto incoraggiato da ciò che ha sentito in merito alle discussioni in corso in Europa circa i percorsi che stanno perseguendo per affrontare la crisi.

merkel_obama

Salta invece l'incontro previsto dopo cena, tra Obama ed i leader di Germania, Francia, Italia e Spagna, annullato dopo che i partecipanti al vertice hanno convenuto che ci si era attardati troppo durante la cena sforando di un'ora sul programma.

Inevitabile anche l'argomento "Grecia", le cui elezioni hanno evitato ulteriori pericoli per la moneta unica. Ma per chi aspetta un allentamento della stretta fiscale imposta al paese ellenico, ci pensa la Merkel a frenare le speranze dichiarando che non potrà esserci nessun allentamento delle riforme concordate ma che si dovrà contare sul fatto che la Grecia manterrà gli impegni presi.

Si discute anche di crescita e lavoro con i membri della zona euro che dichiarano che prenderanno tutte le misure necessarie per tutelare l'integrità e la stabilità della zona, migliorare i mercati finanziari e rompere il circolo vizioso tra debiti sovrani e banche.