Linee di Studio
greenhat-appuntiNell’analisi tecnica le linee che vengono tracciate nei grafici dei prezzi vengono chiamate linee di studio. Queste comprendono i supporti e le resistenze descritte precedentemente ed ancora:

 

Banner

Ultime dal Forum

Anyoption
Azioni americane in aumento
Mercoledì 11 Aprile 2012
usa_macroLe azioni sono aumentate oggi, dopo le forti perdite accumulate nei cinque giorni scorsi che hanno spinto lo S&P500 e il Nasdaq sotto i loro livelli tecnici chiave. I settori collegati alla crescita economica sono stati i primi in rimonta dopo che i bassi prezzi li hanno resi attraenti agli occhi degli investitori.

ActivTrades Tour


L’indice S&P del settore finanziario è aumentato dell’1,6% mentre Bank of America ha guadagnato il 3,35% a 8,84 dollari. Ieri, lo S&P500 aveva chiuso sotto la sua media mobile a 50 giorni per la prima volta dal mese di dicembre.

I fattori che hanno spinto i prezzi al ribasso negli ultimi cinque giorni sono legati fondamentalmente all’indebolimento del sistema finanziario europeo e alla stagione degli utili.

Il Dow Jones Industrial Average è salito di 94,53 punti (0,74%) a 12.810,77 dollari, lo S&P è salito di 11,68 punti (0,86%) a 1.370,27 e il Nasdaq Composite Index è salito di 29,10 punti (0,97%) a 3.020,32.

Per calmare i timori sulla zona euro, il membro del Consiglio Esecutivo della BCE, Benoit Coeure ha dichiarato che la Banca Centrale ha ancora in serbo il Securities Market Programme (SMP).

bce-sede-euro-tower

Il SMP è stato istituito per acquistare il debito dei paesi della zona euro in caso di necessità. Tuttavia, le preoccupazioni sulla crisi del debito dell’Europa non si placano.

Gli analisti vedono, infatti, il mercato dirigersi verso un territorio poco proficuo a causa dell’ammorbidimento degli indicatori economici degli Stati Uniti e dei problemi legati all’UE. Il mancato avviamento di un altro ciclo di stimolo monetario della Fed ha innescato il pull back del mercato iniziato la settimana scorsa.

Gli investitori intanto sono tutti concentrati oggi sugli sviluppi del terremoto in Indonesia, dove le scosse di assestamento hanno fatto pensare al precedente tsunami consumatosi nel 2004 che ha ucciso circa 230.000 persone nei 13 paesi dell’Oceano Indiano, tra cui Thailandia, Sri Lanka e India.