I Trading Range
trading_range Il trading range è semplicemente una fase di indecisione del mercato, una pausa. Il mercato passa l'80% del tempo in fasi di congestione, quindi potete capire che sono condizioni odiate dai trend followers.
Banner

Ultime dal Forum

Anyoption
BCE: crescita debole, intervengano i governi!
Giovedì 09 Agosto 2012
bce-150x150Nel bollettino mensile di agosto la Banca Centrale Europea sottolinea che un ulteriore intensificarsi delle tensioni sui mercati finanziari potrebbe alterare la stabilità finanziaria aumentando i rischi al ribasso sia per la crescita che per l'inflazione dell'area dell'euro.

ActivTrades Tour

In linea con l'annuncio di Draghi, il bollettino mensile conferma che la BCE potrebbe intervenire sui mercati obbligazionari in tandem con il fondo di salvataggio. Il rapporto commenta la situazione generale in Europa, affermando che la crescita resta debole ed i rischi "continuano ad essere orientati al ribasso", influenzati dalle tensioni nei mercati finanziari di diversi membri UE, nonché dai potenziali aumenti dei prezzi dell'energia nel medio termine.

Il Consiglio direttivo si attende un'inflazione che scenda gradualmente nel corso del 2012 e vada al di sotto del 2% nel 2013, all'1,7%, rispetto alla proiezione di maggio che si attestava all'1,85%.

Per quanto riguarda il PIL il report afferma che dovrebbe scendere dello 0,3% nel 2012 rispetto al -0,2% indicato in precedenza, e registrare una crescita dello 0,6% nel 2013, al di sotto della stima di maggio che si attestava all'1,0%.

banca-centrale-europea

La Banca centrale elenca nel bollettino una serie di fattori con ripercussioni negative sulla dinamica di crescita, tra cui "le tensioni in alcuni mercati del debito sovrano dell'area euro e il loro impatto sulle condizioni finanziarie, il processo di aggiustamento dei bilanci e l'alta disoccupazione".

In particolare denuncia un tasso di disoccupazione che continua ad aumentare nella zona euro, soprattutto tra i giovani, e vengono evidenziate ulteriori perdite di posti di lavoro sia nell'industria che nei servizi all'inizio del terzo trimestre del 2012.

La relazione sottolinea l'importanza dell'attuazione di riforme strutturali da parte degli Stati membri dell'UE al fine di stimolare la competitività, l'occupazione e ridurre il deficit.

La BCE afferma che è di cruciale importanza che i paesi dell'UE siano pronti ad attivare  ESM/EFSF nel mercato obbligazionario, qualora la stabilità finanziaria nella zona euro dovesse essere a rischio.